Site icon GeekandJob Blog

4 Consigli per Preparare un Colloquio di Lavoro Tecnico

Preparare il colloquio di lavoro tecnico

Se ti stai candidando per una posizione da programmatore, è quasi sicuro che dovrai affrontare un colloquio tecnico o una test di codifica – una coding interview insomma.

I test sulla programmazione sono spesso il punto di svolta del processo di selezione. Sono anche delle incognite per i candidati, non sai mai cosa ti può venire richiesto. Per questo è fondamentale prepararti per affrontarli al meglio.

Vediamo subito alcuni consigli utili per superare un colloquio tecnico:

1. Allenare le hard skill

Le hard skill sono la base dei colloqui tecnici. Se cerchi lavoro come developer, le competenze richieste di solito sono chiaramente espresse nell’annuncio di lavoro.

Quindi sei ragionevolmente sicuro di quali siano le tecnologie che ti chiederanno.

Quello che non sai è ovviamente la domanda specifica: sapere che ti chiederanno di dimostrare la tue competenza in Java non è che ti aiuti molto. Nemmeno studiare un mucchio di cose a caso il giorno prima del test.

Vuoi sapere cosa ti aiuta a preparare i colloqui tecnici?

Fare regolarmente sfide di codice.

Quiz, test, problemi di programmazione, ne esistono a centinaia, disponibili su manuali o siti specializzati.

È infatti questo il modo molto più efficace per prepararsi alle domande del colloquio di codifica.

Così facendo non solo ti alleni a risolverle, ma sei anche più bravo a esporre e parlare del processo che vuoi usare. E in definitiva ti sentirai più tranquillo ad affrontare una sfida di codice, perché ne avrai già risolte molte altre.

2. Non tralasciare le soft skills

L’altra metà della mela è composta dalle soft skills.

E no, non puoi farne a meno:

La capacità tecnica di programmazione non è l’unica cosa che viene esaminata in un colloquio lavoro.

Infatti durante l’intero processo di selezione vengono valutate altre tue qualità e competenze, legate al tuo modo di interagire, comunicare, collaborare. 

Empatia, leadership, problem-solving, proattività: sono queste alcune delle competenze che vengono cercate più spesso.

Ora, sembra la fiera dei paroloni che vanno tanto su LinkedIn. Ma non possono nemmeno essere trascurate. Perché se ignorate rischiano di essere un ostacolo anche nei colloqui tecnici.

Sostanzialmente le soft skills sono tutte quelle competenze personali e caratteriali che mostrano quanto bene una persona possa inserirsi all’interno dell’azienda e crescere insieme ad essa.

In alcuni casi sono ancora più importanti delle competenze tecniche: questo è vero in particolare per i developer junior. Non avendo ancora competenze tecniche avanzate, in qualche modo bisogna scommettere sul loro futuro. E conviene farlo su qualcuno che dimostra delle caratteristiche personali che facciano pensare che l’investimento avrà esito positivo 😉

3. Valorizza soluzioni multiple

A questo punto sei preparato sulle hard skills e pure sulle soft.

Sei pronto ad andare ad un colloquio tecnico e prenderti la scena.

Trovi la soluzione giusta al problema di programmazione che ti viene presentato. 

Cosa puoi fare meglio di così?

Puoi fare riferimento alle altre possibili soluzioni, e spiegare come mai ne hai scelta rispetto alle altre possibili.

Questa è davvero la ciliegina sulla torta: un candidato che non solo è abbastanza abile da risolvere il problema e ha una personalità adatta alla cultura aziendale, ma che può anche difendere la sua soluzione e menzionare approcci alternativi.

Perché?

Perché in questo modo fai capire all’intervistatore che hai una completa padronanza del campo. Non stai solo recitando come un pappagallo quello che hai studiato, ma sei anche in grado di valutare la soluzione migliore al problema in base al contesto dato.

È giusto approccio: non esiste la soluzione migliore in assoluto, ma sempre e solo la soluzione migliore in determinate circostanze. Ad esempio, un determinato algoritmo risponde ai requisiti del problema, e questa potrebbe essere la tua scelta preferita. Ma puoi fare meglio ricordando che, nel caso la precisione possa essere sacrificata in cambio di una maggiore velocità di risposta, useresti invece un algoritmo diverso.

4. Preparati su algoritmi e strutture di dati

Ma come, non abbiamo già parlato delle hard skills?

Vero, ma questo punto merita di essere ripreso per conto suo.

Algoritmi e strutture di dati sono come la Forza di Star Wars, presente ovunque nel mondo informatico, e inutile dire che nel colloquio di lavoro tecnico devi dimostrare che scorrono potenti dentro di te 😉 

Quindi è meglio prepararsi su algoritmi e strutture dati standard: devi essere pronto a parlarne senza problema, come se mangiassi dati a colazione e algoritmi a merenda.

C’è un libro in particolare che ti può aiutare:

Cracking The Code Interview di Gayle Laakmann McDowell è un ottimo libro che copre tutti gli algoritmi essenziali, le strutture dati e come implementarli e usarli nei colloqui di lavoro tecnici.

Ecco quindi alla fine: quattro semplici consigli per poter fare meglio al tuo prossimo colloquio di lavoro tecnico…e allora non perdere tempo, e controlla le offerte di lavoro in ambito informatico su GeekandJob.

Exit mobile version